Skip to content

Pratiche filosofiche

21/06/2010

Da: Augusto Cavadi, Filosofia di strada.

Al di là dei limiti espressivi, ciò che intendo mostrare in questo studio è che la filosofia-in-pratica, come ogni disciplina scientifica (vedi nota), è costituita da un «insieme organico pratico-tecnico-teorico»; che, per utilizzare ancora Althusser, la filosofia-in-pratica rischierebbe di eclissarsi se accettasse di presentarsi come «una semplice pratica che a volte, ma non sempre, dà dei risultati; semplice pratica prolungata in tecnica (…) ma senza teoria, per lo meno senza una vera teoria»; che essa, infine, può confrontarsi con i protagonisti del dibattito culturale solo se, come ogni ‘scienza’, può, «con pieno diritto, ambire al possesso di un proprio oggetto – che sia suo e solamente suo -, e non allo stretto necessario costituito da un oggetto prestato, concesso,abbandonato da un’altra scienza, non a uno dei suoi ‘aspett’, dei suoi avanzi, che è sempre possibile utilizzare alla prpria maniera in cucina, una volta che il padrone si sia saziato».

Nota: Adopero il semantema nello stesso senso in cui i Greci usavano epistemico: relativo ad una forma di conoscenza fondata e argomentata.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: